Nagorno-Karabakh: intesa per cessate il fuoco tra Armenia e Azerbaigian, l'annuncio del ministro russo Lavrov

*fonte: Osservatorio Russia

       Armenia e Azerbaijan hanno concordato un cessate il fuoco dalle 12:00 di sabato 10 ottobre dopo oltre dieci ore di colloquio a Mosca. I negoziati tra il ministro degli Esteri armeno Zohrab Mnatsakanyan e il suo omologo azero Jeyhun Bayramov si sono svolti con la mediazione del ministro russo Sergej Lavrov.
       Come dichiarato da Lavrov, il cessate il fuoco consentirebbe lo scambio di prigionieri di guerra e dei corpi delle vittime, e dovrebbe essere seguito da "significativi colloqui di pace".
       Sempre Lavrov ha affermato che Baku e Erevan avvieranno negoziati volti a raggiungere una soluzione pacifica il prima possibile, sotto l'egida dei copresidenti del Gruppo di Minsk (OSCE), ovvero Francia, Russia e Stati Uniti.
       La tregua arriva dopo 13 giorni di intensi combattimenti nella regione separatista, che da anni non conosceva una tale recrudescenza del conflitto. Molti i villaggi colpiti da entrambi i lati del fronte e centinaia le vittime militari e civili.

 

Questo sito web fa uso di cookie tecnici e analitici. I cookie analitici usati in questo sito sono cookie analitici di terze parti, utilizzati a fini statistici per la raccolta di dati aggregati, gestiti con la tecnologia della anonimizzazione dell'indirizzo IP. Essi non vengono incrociati con altri servizi. Per tali ragioni sono assimilabili a cookie tecnici e, pertanto, l'uso di questi cookie non necessita del consenso preventivo da parte dell'utente del sito. Questo sito non fa uso di cookie di profilazione dell'utente.